Le mie dichiarazioni all’Adnkronos sulla stretta agli Npl imposta dall’Europa. Sarebbe l’ennesima mazzata per il nostro Paese.
BANCHE: GIORGIANNI (RISPARMIATORI), ‘DA MONITO SORVEGLIANZA BCE RISCHIO STRETTA SU CREDITO’ =
ADN1213 7 ECO 0 ADN ECO NAZ BANCHE: GIORGIANNI (RISPARMIATORI), ‘DA MONITO SORVEGLIANZA BCE RISCHIO STRETTA SU CREDITO’ = Roma, 11 dic. (Adnkronos) – “Il rischio con l’attuazione delle nuove regole della Ue è che le banche stringano ancora di più i cordoni nei confronti dei clienti meno solvibili comincino una corsa alla cessione degli Npl con ricadute pesanti su bilanci e patrimoni, il tutto in una situazione già critica dovuta alla crisi conseguente al Covid”. Lo dice all’Adnkronos Letizia GIORGIANNI, presidente dell’associazione Vittime del Salvabanche, nel commentare la richiesta del responsabile della vigilanza Bce Andrea Enria. “Quello che ci chiede Enria – dice ancora – è un’operazione giusta nell’intento ma che non tiene conto delle conseguenze che porterà soprattutto alla nostra nazione, per l’ennesima volta la più penalizzata. Il classico intervento riuscito, ma con il paziente morto”. Più in generale, continua GIORGIANNI, “con la crisi derivante dall’emergenza pandemica, quello degli Npl sta diventando un problema che non riguarda più solo l’Italia ma anche l’Europa, ma una stretta sugli npl adesso avrebbe conseguenze disastrose soprattutto nella nostra nazione, dove le banche detengono un volume più alto di npl rispetto alle consorelle europee. Il nostro sistema bancario infatti, come da recente rapporto Consob, continua a caratterizzarsi per un’adeguatezza patrimoniale inferiore alla media europea”, conclude. (Mat/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 11-DIC-20 15:42 NNNN
Condividi: